ORGOGLIOSO del lavoro fatto dall’Amministrazione comunale a 5 Stelle di Carrara, riguardo il progetto che consente a diverse persone “senzatetto”, presenti sul territorio da tempo, di dare una svolta alla propria vita.

Il progetto dell’Assessore Anna Galleni,in collaborazione con la presidente della IV Commissione consiliare Tiziana Guerra, accoglie in appartamenti condivisi i ”senzatetto”, dove sono seguiti da mediatori ed operatori che li aiutano nella gestione del quotidiano, nella ricerca del lavoro e nel recupero di una propria autonomia economica per un pieno reinserimento sociale.

A tal proposito è uscito un post nel Blog di Beppe Grillo che condivido con piacere.

.

Solo nel 2020 sono state uccise più di 90 donne. Una ogni tre giorni.

La forza è una risorsa non deve essere un’arma.

Codice rosso è la nostra legge che prevede una corsia preferenziale riservata alle denunce per violenza di genere. Trova la forza di denunciare e chiama il 1522 in caso di violenza domestica.
#IoDenuncio#StopViolenzaSulleDonne

La regione ha l’indice Rt (cioè il tasso di contagiosità) a 1,8, il più alto in Italia (il dato medio nazionale è di 1,43, la seconda regione dopo la Toscana è la Val d’Aosta con 1,74). Un dato classifica subito la Toscana tra le regioni a indice elevato. I dati esaminati dal Comitato tecnico scientifico, sono stati confermati ed è così che da arancione la Toscana è passata a zona rossa.
Cosa comporta essere classificati in zona rossa:
– È vietato ogni spostamento, anche all’interno del proprio Comune, in qualsiasi orario, salvo che per motivi di lavoro, necessità e salute; Vietati gli spostamenti da una Regione all’altra e da un Comune all’altro.
– Chiusura di bar e ristoranti, 7 giorni su 7. L’asporto è consentito fino alle ore 22. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni.
– Chiusura dei negozi, fatta eccezione per supermercati, beni alimentari e di necessità. Restano aperte edicole, tabaccherie, farmacie e parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Chiusi i centri estetici.
– Didattica a distanza per la scuola secondaria di secondo grado, per le classi di seconda e terza media. Restano aperte, quindi, solo le scuole dell’infanzia, lescuole elementari e la prima media.
– Chiuse le università, salvo specifiche eccezioni.
– Sono sospese tutte le competizioni sportive salvo quelle riconosciute di interesse nazionale dal CONI e CIP. Sospese le attività nei centri sportivi.
Rimane consentito svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva solo all’aperto in forma individuale.

Mancano i posti letto per i malati di coronavirus, manca il personale, rischiamo il collasso.
Dobbiamo contenere i contagi, ciascuno di noi deve fare la sua parte, è un momento particolarmente delicato perché anche sotto l’aspetto economico il sistema rischia di non reggere. Nessuno vuole dimenticarsi dei tagli alla Sanità e della visione politica che ha voluto tagliare i presidi ospedalieri territoriali, ma oggi, in piena emergenza, siamo chiamati a contribuire come comunità, uniti e con senso di responsabilità.
Siamo in guerra.

Qualche giorno fa mi sono imbattuto in un articolo di Jacopo Fo ”Quando noi Italiani eravamo i negri”, che mi ha ricordato alcuni racconti di parte delle mia famiglia materna, Pugliesi emigrati a Milano.
Non sono storie inventate; mi raccontavano che fino agli anni 60 in via Paolo Sarpi, zona centralissima, affiggevano cartelli ”Non si affitta ai meridionali”.
E’ passato molto tempo anche se non è mai passata di moda la frase ”ognuno rischia di essere il negro di qualcun altro.” Comunque per divagare un pò in queste giornate di profonda preoccupazione per la situazione sanitaria ed economica, vi consiglio di vedere questo documentario su Quincy Jones, un esperienza di grande ispirazione. p.s. ogni CV dovrebbe essere accompagnato dalla musica che si ascolta. ”Dimmi che musica ascolti e ti dirò chi sei” almeno così dovrebbe funzionare. Forse realtà come Musicmap potrebbero aiutare

Con il deposito del rendiconto 2020 di oggi ho completato le ultime incombenze burocratiche della X Legislatura del Consiglio Regionale.
Vorrei ringraziare tutto lo staff, i consiglieri della decima legislatura, ma sopratutto Daniele Palitta il nostro capo segreteria, per il suo continuo supporto e collaborazione nell interesse del progetto a 5 stelle.
Purtroppo nonostante la sua pluriennale esperienza, il suo cv, le sue competenze e qualità lavorative non è stato confermato nel nuovo staff, ma sono sicuro che in futuro potrà ancora prestare servizio ai cittadini.
Oggi certifichiamo che, oltre al taglio volontario degli stipendi, (io ho restituito più di 130.000 Euro), il gruppo consigliare regionale del MoVimento 5 stelle Toscana ha fatto risparmiare alla regione ulteriori, circa, 100.000 Euro
Nella speranza che possano essere usati per l’emergenza sanitaria ed economica che stiamo vivendo. Sicuramente nessuno è perfetto, abbiamo commesso e stiamo commettendo diversi errori (tutti in buona fede, anche noi abbiamo le nostre mele marce) ma più di ogni altra cosa, vale l’esempio.
Perché l’esempio conta più di mille parole.

Mercoledì 21 ottobre ore 10.00 il webinar dal titolo “Superbonus del 110%: novità e procedure a seguito dei decreti su asseverazioni e requisiti” organizzato dall’ #ENEA, al quale partecipano il Ministero dello Sviluppo Economico e l’Agenzia delle Entrate.

Obiettivo dell’evento, fornire risposte puntuali ai cittadini, ai professionisti, alle imprese e a tutti i soggetti coinvolti nel settore dell’efficientamento energetico.

Per maggiori informazioni: https://www.enea.it/…/events/superbonus110_21ott2020/enea

#webinar#superbonus110#efficienzaEnergetica

In questo 2020 segnato in modo indelebile dal dramma del Coronavirus, questo provvedimento consentirà alla nostra economia di continuare a creare valore, come ha più volte sottolineato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro.

Si tratta di uno “shock” mirato, per dare nuovo impulso all’edilizia privata favorendo la sostenibilità ambientale: un meccanismo che consente di effettuare lavori antisismici e di efficientamento energetico ottenendo una detrazione superiore alla somma spesa o lo sconto totale in fattura cedendo il credito di imposta.

Quindi case più sicure, virtuose ed efficienti, senza nessun esborso.Ma come funziona il meccanismo del Superbonus al 110%?Chi fa un cappotto termico sulla sua abitazione o sostituisce l’impianto di riscaldamento con uno più efficiente può detrarre dalle tasse, in 5 anni, le spese sostenute più un ulteriore 10%. La detrazione al 110% si ottiene anche per lavori che riducono il rischio sismico degli edifici. Attenzione: sono questi gli interventi fondamentali. Senza di essi non è possibile ottenere il bonus. Chi fa almeno uno di questi lavori potrà ottenere la detrazione del 110% anche su altri lavori come la sostituzione degli infissi, l’installazione di impianti fotovoltaici, batterie per l’accumulo di energia o colonnine di ricarica.Gli interventi di risparmio energetico effettuati debbono garantire il salto di almeno due classi energetiche dell’edificio. Nel caso il passaggio di due classi non sia possibile, è necessario comunque il conseguimento della classe energetica più alta. L’incentivo riguarda le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, ma si sta lavorando per renderlo permanente.La detrazione può essere ceduta alle imprese che effettuano i lavori, in modo che il cittadino che deve fare i lavori a casa sua non paghi nulla, grazie a uno sconto immediato in fattura del 100%. In questo caso il 10% extra va all’impresa a cui è trasferita il credito d’imposta. Il quale, va rimarcato, può essere ceduto anche ad altri soggetti diversi dall’impresa che effettua i lavori, siano essi persone fisiche o soggetti come finanziarie o banche. Questa cessione può avvenire anche durante i lavori, ad ogni stato di avanzamento: questo permette alle imprese di non attendere il termine dei lavori per cedere il credito e quindi procurarsi liquidità.